Ansia ed adolescenza

Paura ed ansia sono emozioni che fanno parte del normale sviluppo. Non tutta l’ansia è negativa, anzi, una certa quota di ansia può essere anche un aiuto per superare momenti di difficoltà.

L’ ansia non riguarda il mondo degli adulti ma anche bambini ed adolescenti.

L’ansia in adolescenza può essere un fenomeno transitorio e/o fisiologica legato ad una fase di cambiamento che è propria dell’adolescenza: un corpo che cambia, emozioni più intense, i primi approcci con la sessualità, cambia il rapporto stesso con i genitori. Il ragazzo e la ragazza devono adattarsi ad una serie di cambiamenti e trovare il loro modo di stare con sé stessi e con gli altri.

Quali sono le spie del disagio?

L’ansia in adolescenza si manifesta con preoccupazioni eccessive ed incontrollabili rispetto ad una grande quantità di eventi o attività quotidiane. Le preoccupazioni più frequenti riguardano le prestazioni scolastiche, performance sportive, relazioni sociali (gli adolescenti temono di essere rifiutati), difficoltà nello sperimentare contesti nuovi e situazioni nuove, continua ricerca di rassicurazioni, irrequietezza, irritabilità, difficoltà di concentrazione, difficoltà ad addormentarsi. Come nell’adulto anche nell’adolescente, l’ansia può associarsi a manifestazioni somatiche che portano il ragazzo/a a chiedere di non andare a scuola o di uscire prima.

Quando l’ansia diventa un problema?

Quando i livelli di paura e di ansia sono sproporzionalmente elevati rispetto agli stimoli ed al contesto ambientale e rispetto al grado di sviluppo, tanto da compromettere la qualità di vita del ragazzo e l’adattamento sociale e familiare.

Cosa può fare un genitore?

Spiegare cosa è l’ansia, dare un nome a quello che il ragazzo prova lo tranquillizza. L’ansia anche se fastidiosa non è tutta nociva, a piccole dosi può essere utile.

Ascoltare e comprendere i sentimenti del ragazzo, mantenere la calma, in quanto, i ragazzi utilizzano le emozioni dei genitori per valutare il mondo intorno a loro e la pericolosità delle situazioni. Favorire la partecipazione del ragazzo/a alle attività.

Dr.ssa Lombardo Lucia Anna
Psicologo Psicoterapeuta Caserta



Ambiti di intervento

  • Psicologia Clinica

  • Valutazione Psicodiagnostica

  • Valutazione Neuropsicologica

  • Psicoterapia individuale di coppia e familiare

  • Disagio e disturbi dell’infanzia e dell’adolescenza


Dott.ssa Lombardo Lucia Anna
Psicologo Psicoterapeuta Caserta
Riceve in: Via Giuseppe de Falco, 24, 81100 Caserta CE | Via del Foro, 19, 03043 Cassino FR | Piazza Bologna, 00162 Roma
luciaannalombardo@hotmail.it | privacy

Iscritta all’Albo degli psicologi regione Campania n.2456 dal 13/01/2006. Laurea psicologia indirizzo clinico e di comunità (vecchio ordinamento), presso seconda università degli studi di Napoli Federico II.

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi.
I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento.
La visita psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2016 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà della Dott.ssa Lombardo Lucia Anna.
Ultima modifica: 24/06/2016